top of page

Annodato in oro, scultura tessile, anno di realizzazione 2020, dimensioni 60x40x180 cm.

Collezione privata, Porto Rotondo, Italia. 

Alchemy Throne

Nel capitolo di opere "Torno Alchemico" la riflessione si indirizza sul Potere, una parola così breve, ma al contempo così forte, che ammalia e schiavizza l'individuo dai tempi dei tempi. In ogni epoca il potere si è manifestato con violenza, sui popoli oppressi, sui più deboli, sulle diverse etnie, al punto tale da definirle “razze”, un termine che scientificamente non esiste ma è erroneamente prodotto nella mente dell’uomo. Con l'evoluzione si è potuta osservare anche la mutazione del potere che ha assunto delle forme sempre meno visibili, diventando, forse, ancora più subdolo. Probabilmente da una violenza corporea si è passati ad una coercizione psicologica. Oggi nel mondo della globalizzazione, della libera concorrenza siamo davvero padroni dei nostri pensieri o siamo schiavi di monopoli, tendenze e convinzioni che i pochi della tavola rotonda hanno scelto per i più? Il trono come rappresentazione del potere stesso, l’intreccio come l’insieme delle sovrastrutture che in qualche modo ci indirizzano, diventano parte di noi, facendoci apparentemente sentire i protagonisti delle nostre scelte, ma lo siamo? Il trono di corde vuole semplicemente porre l'accento su questo interrogativo.


 Trono alchemico in oro, scultura tessile, anno di realizzazione 2021, dimensioni 50x50x80 cm Collezione Privata, Roma, Italia.
Alchemy throne in gold, textile sculpture, year of realization 2021, dimensions 19.7x19.7x31.5 inches. Private Collection, Roma, Italy